Ereditarietà e Destino cosa dice l’Astrologia Vedica

catena che si spezza

Le Catene interminabili e l’Astrologia dell’Antica India

Ognuno di noi è nato in una famiglia (o perlomeno da una coppia di essere umani) da cui ha avuto in eredità molte cose e poi è cresciuto in un contesto educativo anch’esso configurato dal Destino. La maggior parte delle persone sono cresciute nella stessa famiglia di nascita o comunque in una famiglia, i meno fortunati in altri contesti possibili di questo mondo. Questa è una breve, sintetica immagine di cosa è il Karma anche nella visione dell’antica Astrologia Vedica.

Ovunque avvenga la nostra crescita, qualunque sia il contesto in cui avviene, abbiamo una fase di assorbimento di informazioni dalla vita, come dal gattonare prima per imparare a camminare poi, dall’introduzione in bocca di quello che capita per imparare poi a mangiare, dall’apprendimento delle prime parole per arrivare a parlare correttamente e così via.  Questa fase di apprendimento avviene solitamente nel contesto educativo in cui siamo cresciuti, visibile nella lettura della Carta Natale o Oroscopo.

Tu come chiunque, hai assorbito lo schema mentale dei tuoi genitori, la loro modalità di reagire agli stimoli esterni, il loro modo di relazionarsi con tutto il mondo cioè amici, parenti, genitori, tutto l’insieme di relazioni che hanno o non hanno avuto. Nel tuo sviluppo ne hai fatto una sintesi personale, in accordo con il tuo carattere ben visibile nella Carta Astrologica, nel tuo Tema Natale . Tutto quello che avviene dopo è una elaborazione ulteriore di questa fase filtrata e sintetizzata dalle tue predisposizioni, dal tuo carattere appunto. In sostanza assimili una parte del loro destino che diventa il tuo e lo elabori nella vita di tutti i giorni , ed un nuovo destino si forma: il tuo!

La grande utilità, l’enorme importanza dell’Astrologia Vedica, sta negli incredibili strumenti di analisi che mette a disposizione come il sistema unico dei Dashas non riscontrabile in nessun altra astrologia.  La vita è divisa in periodi ognuno dei quali è governato da un Pianeta cioè da un Simbolo e quel simbolo ha valenze specifiche per ognuno. Ogni Pianeta appartiene ad una simbologia generale e ad un simbologia personale, ad esempio Marte è il simbolo generale dell’audacia, di quell’energia che ti spinge all’avventura che può essere fisica come i viaggi, come la scalata in una grande azienda o la scalata nelle forze armate ma può essere anche un’avventura spirituale se il quadro astrologico fornisce quelle indicazioni. Marte può essere un’Energia esplosiva di Vita come un atto terroristico, dipende dalla sua collocazione nel tuo quadro astrologico.

DNA e Karma nell’Oroscopo

Una parte della vita dei tuoi genitori, della loro azione in questo mondo, del loro Karma, continuerà tramite te a prescindere che tu ne sia cosciente o meno. Il DNA è il riassunto del tuo passato atàvico e la base per il tuo futuro, che sarà il riassunto per i tuoi figli. Prenderne coscienza vuol dire iniziare a capire lo schema che agisce dentro di te, dentro i tuoi genitori, i loro genitori, e così via ed infine i nostri discendenti ed è tutto visibile nel tuo Tema Natale con gli strumenti dell’Astrologia Vedica. Quando i tuoi figli compiono azioni che non comprendi, quella è una parte della tua vita,  del tuo passato storico che non hai ancora svelato a te stesso e quindi non lo hai compreso e loro te lo stanno mostrando. Se riteni di dover correggere qualche loro azione, in linea di massima non bisogna reprimerla ma cercare la radice in te e correggerla in te se occorre e questo è visibile nella settima carta divisionale del tuo Oroscopo, un’altro degli strumenti unici dello Jyotish ovvero l’Astrologia Vedica. Per me come astrologo, è il lavoro di una giornata ma per te occorre più tempo per interiorizzare lo schema in azione, elaborarlo, maturarlo dentro di te per agire nel modo migliore.

I figli sono uno strumento di crescita anche per i genitori, si cresce insieme. L’Astrologia Vèdica può accelerare di molto i tempi ma dobbiamo essere pronti, avere dentro la necessità della Verità, altrimenti andremo avanti in una sofferenza incomprensibile di cui daremo la colpa alla società, agli altri, agli amici dei nostri figli, al mondo intero e quant’altro la nostra scontentezza ci detterà.

intorno ai 40 anni arriva una delle tappe della nostra vita

Solitamente intorno ai 40 anni sorgono domande dentro di noi, su noi stessi e sulla vita. Si dà uno sguardo al percorso fatto, si tenta di capire le dinamiche che stanno dietro alla nostra vita quotidiana e che hanno in qualche modo plasmato la nostra vita, e non sempre quelle domande trovano risposta. La vita ci pone davanti una specie di velo, sottile ma robustissimo che fa sembrare l’accadimento delle cose secondo una logica di conseguenze, di cause ed effetto oppure di un gran caos di cui non si capisce l’origine ed il perché. Sul piano materiale, le cose sembrano avere una sequenza logica quando riusciamo almeno in parte a capirle, ma quello che richiede impegno è capirne la parte sottile, il Karma, il messaggio che c’è dietro ogni cosa che è visibile nella tua Carta Astrologica.

Il nostro stesso destino inizia a “bussare” all’interno di noi stessi, sollecitando una risposta, delle riflessioni, a séguito del percorso già sperimentato il più delle volte incoscientemente, per preparare il percorso successivo e questo schema, questa spinta interiore è visibile nella nona Carta Divisionale conosciuta anche come Navamsha nello Jyotish.

La nostra maturità, la nostra auspicabile presa di coscienza, deciderà ciò che deve ancora accadere se siamo pronti, altrimenti subiremo il nostro Destino come una qualcosa su cui non abbiamo alcun controllo e per capire questo aspetto, occorre un’analisi della ventisettesima e della trentesima Carta Divisionale.

Quando di un figlio/a si dice “è tutto suo padre oppure è tutta sua madre”, vuol dire semplicemente che quel figlio/a si è fatto carico anche del destino di quel genitore che esprime con le somiglianze e gli atteggiamenti. Si è fatto carico di quella parte non risolta, non capìta dal genitore a cui somiglia così tanto e glie la mostrerà soprattutto nell’adolescenza, quando si scatenano le energie vitali. Il rapporto con i genitori è visibile nella dodicesima Carta Divisionale dell’Astrologia Vedica. E’ una catena di destini connessi genitori-figli, fin quando qualcuno di questa lunga serie di anelli fa un salto evolutivo illuminando sé stesso e…. tutta la catena trascorsa cioè gli avi. Si, una persona che illumina la sua Coscienza, illumina anche la Coscienza delle Anime che lo hanno preceduto nel suo lineaggio cioè l’ascendenza.

La vita umana non è una cosa semplice, ma può sicuramente diventare qualcosa di più chiaro quando c’è la buona volontà di crescere, l’umiltà di migliorarsi, la sincerità con sé stessi.

Parole un po’ scontate, che oggi suonano addirittura come sciocche. In un mondo dove sovente i governi sono i primi a danneggiare il popolo, dove il popolo stesso ha il mito del boss o qualcosa di simile, dove cioè il furbo prezzolato, quello che riesce a fregare e a dominare tutti, non importa a quale prezzo purché non sia lui a pagare, è… il Vincente!

In questa terribile falsità, difficilmente c’è posto per la Poesia, per l’Amore, per Dio. Queste cose sono viste come l’espressione più forte dei perdenti, il marchio degli sciocchi.

Coloro che emergono da questo caos culturale e animico, vanno a caccia degli strumenti più utili alla propria crescita e quindi al proprio percorso. L’antica Saggezza Indiana può dare un enorme contributo con la sua Astrologia.

il DNA schematizzato
boucanville

Cosa fa Dio? …Parla!

Nonostante tutto, i fiori continuano ancora a sbocciare, le aurore continuano ancora a sollecitare i nostri cuori, il Divino continua ancora a bussare alla nostra porta, con quella umiltà che noi dobbiamo ancora imparare. E come fa Dio a bussare alla nostra porta? Mostrandoci ogni giorno il frutto delle nostre scelte, sollecitando in noi la nostra maturità con i dubbi. Quelle strane domande che prima o poi sorgono in noi in qualche momento della nostra vita adulta, perché tutti i nostri Ascendenti (genitori, nonni, bisnonni e così via) non le hanno ancora risolte, e continueranno finché qualcuno tra i discendenti avrà la capacità e la volontà di risolverle.

La volontà interiore di crescere, il bisogno urgente di trovare la Verità, la Ricerca dell’Amore Vero sono fondamentali per fare un vero salto evolutivo. L’Astrologia dell’Antica India può darti un grande aiuto.

La malattia tornerà nel corpo se l’anima è malata; poiché i peccati della mente sono la causa segreta dei peccati del corpo. Allo stesso modo la povertà e le preoccupazioni torneranno sempre nell’uomo, finché la specie umana resterà sottomessa all’egoismo.

Sri Aurobindo

mani che offrono
i testi sono sotto © copyright 2020 AstrologìaVedica.it - E' possibile prelevarli in tutto o in parte solo citandone la fonte oppure mettendo un link a questo sito